pulizia-della-lingua

E’ importante pulire la lingua?

  • 0/5
  • 0 ratings
0 ratingsX
Very bad! Bad Hmmm Oke Good!
0% 0% 0% 0% 0%

 

A cosa serve quella superficie in gomma sul retro dello spazzolino da denti?

Chi ha comprato uno spazzolino da denti di recente (cosa che dovrebbero aver fatto tutti: gli spazzolini da denti si consumano rapidamente e vanno sostituiti spesso!) forse avrà preso un modello particolare. Da una parte della testina ci sono le normali setole per spazzolare denti e gengive. Dall’altra parte, invece, c’è una superficie in gomma, leggermente zigrinata. A che cosa serve? Per la pulizia della lingua.

 

 

La pulizia della lingua per la prevenzione dell’alitosi

Rimuovere, con lo spazzolino ed il filo interdentale, i residui di cibo dai denti, dagli interstizi e dalle gengive serve ad impedire che su quei resti banchettino i microbi. Questi infatti danno luogo alla placca, la quale ben presto comincia ad intaccare i denti, diventando così causa di carie e, a lungo termine, problemi ancor peggiori.

Ma un fastidio immediato è quello del cosiddetto alito cattivo. L’alitosi può avere varie cause, ma quella che proviene dalla bocca è semplicemente un eccesso di flora batterica orale, che produce composti volatili dal cattivo odore.
Ebbene, questa flora batterica non si deposita solo sui denti o sulle gengive, ma anche sulla lingua. Specialmente sulla parte posteriore dell’organo la patina che si forma ospita tali microbi. A volte è visibile: quando abbiamo la lingua biancastra. Ma la soluzione è la stessa che per i denti e le gengive: l’igiene. La pulizia della lingua contribuisce a prevenire l’alito cattivo.

 

Spazzolino o raschietto?

Se non abbiamo uno spazzolino come quello descritto sopra, possiamo usarne uno normale. Bisogna però fare attenzione, specie se le setole sono dure. Causare delle piccole abrasioni non solo sarà un fastidio, ma aumenterà il problema dell’alitosi. Altrimenti, possiamo usare quella apposita testina zigrinata, sfregando delicatamente la superficie della lingua, e cercando di andare bene in profondità verso la parte posteriore (attenzione al riflesso immediato che si verifica in questi casi).

Oppure possiamo usare lo strumento apposito, un raschietto per pulire la lingua.
In questo modo, ridurremo le probabilità di avere un alito cattivo; ma non dimentichiamo l’appuntamento periodico con l’igienista dentale, che è la miglior garanzia per una salute completa del cavo orale.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie . Il non consenso porta al non corretto funzionamento di questo sito web. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi